L’ipnosi in ambito odontoiatrico non ha uno scopo psicoterapeutico. Utilizza le possibilità mentali del paziente per aiutarlo a spostare l’attenzione da un piano percettivo ad un altro, consentendo di ridurre:

  1. Ansia
  2. Paura
  3. Percezione del dolore

L’induzione avviene con una tecnica verbale che mantiene il paziente cosciente, vigile ed attivo nel colloquio con l’odontoiatra.
E’ particolarmente efficace per:

  1. Ridurre l’ansia
  2. Eliminare la fobia del dentista
  3. Eliminare la fobia dell’ago
  4. Ottenere analgesia ed anestesia diminuendo o abolendo l’anestetico in pazienti a rischio (diabetici, ipertesi, ecc)
  5. Eliminare la sensazione di claustrofobia
  6. Controllare il riflesso del vomito
  7. Ridurre la secrezione salivare
  8. Immobilizzare la lingua
  9. Eliminare il bruxismo
  10. Eliminare algie facciali e temporo-mandibolari