Ancora nessun commento

Denti del giudizio

QUANDO TOGLIERE I DENTI DEL GIUDIZIO

Perché i denti del giudizio possono causare così tanti problemi, a differenza degli altri denti?
La ragione sta proprio nella loro posizione: sono gli “ultimi” e spesso non esiste fisicamente lo spazio per la loro crescita, con una serie di possibili problemi:

  • - crescono storti e/o parzialmente inclusi nell’osso e ciò può minare la stabilità dei denti vicini e/o causare una degenerazione dell’osso e una perdita della matrice ossea anche per i denti vicini;
  • - possono essere in parte intrappolati nella gengiva, impedendo di fatto un’igiene accurata. Il dente del giudizio diventa una “falla” del sistema entro la quale possono penetrare i batteri dando origine a una seria malattia parodontale;
  • - possono essere rotti e quindi possibile fonte di penetrazione di batteri al loro interno, di una possibile carie e di infezioni anche serie del cavo orale;
  • - premendo sui denti vicini, possono dare fastidio alla masticazione e causare problemi all’articolazione della mandibola e anche dolori facciali con nevralgie.
denti-del-giudizio-2
Spesso i denti del giudizio vengono trascurati anche se danno piccoli fastidi (gonfiori passeggeri, dolore vago nella zona, difficoltà di una corretta masticazione), fino a che la situazione non degenera con un’infezione (gonfiore accentuato, dolore molto forte) o si scopre la compromissione dei denti vicini.
Solo un dentista esperto e preparato può valutare e consigliare se i denti del giudizio che si hanno sono un vantaggio aggiuntivo. Valutando la complessità dell’intervento e le condizioni generali del paziente , è possibile toglierli anche a due a due o tutti assieme. A seconda della posizione e della complessità dell’intervento, potrebbero essere necessari dei punti di sutura.
Un corretto approccio per valutare l’estrazione è quello di sottoporre sempre il paziente ad una radiografia panoramica (ortopantomografia), per poter avere un quadro completo della situazione, e nei casi che lo richiedono (come ad esempio uno stretto rapporto di contiguità del dente del giudizio con il nervo alveolare inferiore) anche una TAC.
L’estrazione del dente del giudizio in inclusione ossea totale o parziale è un vero e proprio intervento chirurgico e, come tale, la sua riuscita e le sue conseguenze dipendono fortemente dalle condizioni iniziali (in questo caso la situazione in cui si trovano i denti e anche la salute generale del paziente) e soprattutto dalla preparazione e manualità del chirurgo. Sarebbe un errore tenersi i denti del giudizio solo per paura dell’operazione.
Con le giuste precauzioni, ed essendo preparati ad affrontare le possibili complicazioni, anche l’estrazione del denti del giudizio può essere un investimento nella propria salute.
ULTIME NOVITA’: CORONECTOMIA e PIEZOSURGERY
denti-del-giudizio-3

Radiografia pre-trattamento

Quando il dente del giudizio ha uno stretto rapporto con il nervo alveolare inferiore ed il rischio di ledere il nervo è abbastanza alto, è oggi possibile eseguire un intervento che prevede la rimozione della sola corona del dente (CORONECTOMIA) lasciando in sede le radici. Esistono vari studi che confermano la validità di questa procedura.

In questo caso occorre rivolgersi ad un chirurgo che ha maturato la necessaria esperienza per procedere, in quanto è necessaria una sutura adeguata della ferita che permetta la ricrescita di nuovo osso al di sopra delle radici. Questo allo scopo di eliminare tutte le complicanze legate alla presenza del dente del giudizio (carie del dente vicino, malattia parodontale, infezione, cisti) senza correre alcun rischio sulla integrità
del nervo.

 

denti del giudizio 3

Radiografia post-trattamento

Un nuovo strumento ad ultrasuoni (PIEZOSURGERY) rende possibile eseguire questa procedura ed anche l’estrazione completa in maniera mini-invasiva, riducendo notevolmente il traumatismo legato all’utilizzo classico di trapano e frese e, quindi, migliorando
notevolmente il decorso post-operatorio.

Contattaci allo 0721 403880 - cell. 338 2995770

Testimonianze

Per ulteriori informazioni compila il form qui sotto con i tuoi dati e ti contatteremo al più presto!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

I commenti sono chiusi .